• 001

    Carnevale Artistico

    L'associazione

    L’associazione nasce nel 1991 come gruppo sportivo e culturale a sostegno delle manifestazioni e tradizioni locali e prende il nome di “Ravinis”, l’omonima frazione del comune di Paularo dove il gruppo ha sede. Fin dai primi anni ottanta è un punto di riferimento di questa piccola comunità, e lavora per un progetto comune volto a tenere in vita e divulgare la bellezza della propria terra, delle proprie tradizioni e cultura. Il costante impegno, l’entusiasmo, il volontariato ed il grande amore per il proprio territorio hanno da sempre caratterizzato la comune volontà e l’identità culturale del gruppo, che di anno in anno ha visto raggiungere importanti traguardi per la piccola frazione e per la Val d’Incarojo. Nel 2011 il gruppo di Ravinis ha aderito al progetto culturale ecomuseo “I Mistîrs” di Paularo attraverso la realizzazione di un museo dedicato alle opere artistiche realizzate in 30 anni di carnevale e 20 anni di associazione.


    Frazione di Ravinis | Realizzazione artigianale | Una sfilata internazionale

  • 002

    COSTUMI SCULTURA

    Opere uniche

    Le inedite realizzazioni artistiche, sviluppate in ambito carnevalesco, sono l’originale creazione del gruppo che, negli anni ha visto il susseguirsi di diverse opere tra carri allegorici e costumi-scultura in una continua ricerca di stile. È un’attività artistica e ricreativa che vede il coinvolgimento e l’integrazione delle capacità e delle personalità di tutte le persone e di tutte le età, dall’infanzia agli anziani. L’associazione si occupa di ogni aspetto della creazione delle opere, dall’ideazione all’interpretazione tematica, dal bozzetto alla realizzazione artigianale dei costumi, valorizzando le capacità dei singoli componenti e mettendo insieme abilità scultoree, raffinatezza sartoriale, ingegnosità strutturale, ricercati materiali ed un proprio stile con l’obiettivo di creare un’atmosfera originale ed affascinante.



    Nelle foto sopra (in senso orario):
    “Las nostes radîs”
    Particolare del costume-scultura “Lunari dai Guriùz”
    Scultura del costume “Vento del nord”

  • 003

    Il percorso creativo

    Nel segno della natura

     

     


    Nel percorso creativo dell’associazione si possono delineare alcuni momenti ben distinti, ognuno dei quali ha dato prestigio, qualità ed innovazione, attraverso una serie di realizzazioni che si caratterizzano per un elemento predominante: la natura. Le creazioni dei primi anni, dal 1978 al 1997, seppure orientate all’allegoria, sono un continuo equilibrio tra tradizione, natura e cultura locale. Con i carri allegorici degli anni successivi e i costumi-scultura dei primi anni 2000 si sperimenta e si sviluppa una linea dallo stile più astratto, che interpreta la natura in un’ottica surreale con ricercate scenografie, che hanno permesso al gruppo di partecipare a numerose iniziative nazionali ed internazionali. Nel 2005 è stata avviata la realizzazione del progetto “Guriùz® - Leggende e tradizione”, composto da una serie di tematiche, che si propone di valorizzare in chiave artistico-ricreativa la cultura e le tradizioni di Paularo e della Carnia. È un progetto ampio e dinamico che vede crescere sempre più l’integrazione con l’arte, la cultura e la tradizione locale grazie al costante lavoro di chi si impegna per la sua realizzazione. Sono così nati “Guriùz – magia del bosco”, dedicato alla leggenda dei Guriùz, “Celtic – il fuoco di Belèno”, un’originale interpretazione scenografica frutto del delicato intreccio di elementi tratti dall’arte celtica, dalla cultura e dalla tradizione locale e “Lunari dai Guriùz”, ispirato alle tradizioni e leggende sulla luna e sui suoi influssi.


    Nelle foto in alto (da sx a dx):

    Tradizione in allegoria - “Ai disin di no ma a sin incjimò” (1981)
    Carri allegorici - “Volo nel blu” (1998)
    Arte dell’immaginario - “Nocturna” (2000)
    Progetto “Guriùz® - Leggende e tradizioni” (2005)

     

     

  • 004

    Premiata creatività

    I successi internazionali di Ravinis

    Le sue opere carnevalesche, particolarmente apprezzate per lo stile e l’arte creativa, hanno dato lustro all’immagine dell’associazione e al nome di Ravinis, di Paularo e della Carnia in oltre 300 partecipazioni a prestigiose manifestazioni nazionali ed internazionali. Numerosi sono i riconoscimenti e gli inviti a diverse rassegne carnevalesche e folcloristiche in Friuli Venezia Giulia, Veneto, Marche, Emilia Romagna, Toscana, Lombardia e Puglia. All’estero il gruppo di Ravinis ha partecipato ad importanti eventi internazionali: in Francia al Carnevale di Mulhouse, Albì-Tolosa, Nizza, Mentòn, Normandia, Corsica, e poi in Svizzera, Croazia ed Austria, dove è stato particolarmente apprezzato per l’innovazione, l’arte e la creatività. Da ricordare la vittoria del 2001 al Carnevale di Venezia con il primo premio internazionale “Maschera artistica più bella”, nonché il prestigioso “premio speciale” per il “costume più innovativo e originale” del carnevale italiano, grazie all’inedita interpretazione artistica “Guriùz - Magia del bosco”, ricevuto nel 2005 al “XXII Concorso Nazionale Maschera d’Argento” di Abano Terme, dove ha ricevuto anche il “Sigillo d’Argento” della città. Nel 2007 “Guriùz” ha avuto l’onore di partecipare, come ospite tra i giganti di cartapesta, al famoso Carnevale di Viareggio, e nel 2008 “Celtic" ha ricevuto alla XXX Rassegna Carnica di Socchieve il “Premio Gianfrancesco” per l’arte. Dal 2005 è ospite d’onore in Puglia al “carnevale del sud” di Crispiano e Alberobello e nel 2010 e 2011 “Lunari” ha ricevuto il “premio speciale” come “miglior costume del Friuli Venezia Giulia” assieme al riconoscimento per “l’innovazione e la tecnica” di realizzazione.


    Nella foto in alto:
    Guriùz - magia del bosco “Premio speciale” per il “costume più innovativo ed originale” al XXII Concorso Nazionale “Maschera d’Argento” Abano Terme (2005)

  • 005

    Crystal

    Meraviglie di cristallo


    2001
    Dedicato all’atmosfera preziosa e surreale di un viaggio alla 
    scoperta dei tesori della natura e delle sue meraviglie: i cristalli

     

  • 006

    Scacco al Re

    Carnevale artistico


    2002
    Dedicato all’eterno gioco dei contrasti: al conflitto
    tra il bene e il male, l’amore e l’odio, il bianco e il nero

  • 007

    Vento del Nord

    2003 - 2004
    Dedicato ai bellissimi paesaggi invernali della Val d’Incarojo,
    dove freddo, neve e ghiaccio sono scolpiti in un cristallo di neve

  • 008

    Guriùz

    Magia del Bosco


    2005 - 2006
    Dedicato alla leggenda dei Guriùz, ai boschi della Val d’Incarojo,
    alle immagini fantastiche e agli intrecci scolpiti nel legno e nella
    dura pietra

     




  • 009

    Celtic

    Il fuoco di Belèno


    2007 - 2008
    Dedicato alla cultura e ai reperti pre-celtici di Paularo, ai riti,
    alle leggende e alle tradizioni del fuoco che da sempre
    si celebrano nella Val d’Incarojo

     



  • 010

    Lunari

    dai guriùz


    2009 - 2010
    Dedicato alle tradizioni e leggende sulla luna, agli influssi delle fasi
    lunari sulle attività e sulla natura, al calcolo dell’epatta (pàta)



  • 011

     “Non solo carnevale”

    - com’è stato definito da molte realtà nazionali -

    “gli inediti costumi-scultura Guriùz,

    sono delle vere e proprie realizzazioni artistiche

    in grado di fondere in un unica creazione
l’aspetto culturale,
    il lato artistico e sociale
di una tema tradizionale:

    uno stile innovativo che regala emozioni”.






    A.s.c. Ravinis


    Via della Scuola, 17

    33027 Paularo (UD)

    +39 338 1755450

    carnevale@ravinis.it

    www.ravinis.it




    © Progetto Guriùz® - Leggende e tradizioni